SIRE

Per il condomino

Consigli pratici per i proprietari di unità immobiliari che devono effettuare l'adeguamento al sistema di contabilizzazione

Quando si parla di adeguamento alla normativa attraverso il sistema di termoregolazione e contabilizzazione, nella maggior parte dei casi, la percezione iniziale da parte del condomino è di dover ottemperare ad una norma con ulteriore esborso di denaro, senza ulteriori significati.
Questa percezione, che non rispecchia la realtà oggettiva delle cose, nasce da una confusa informazione generale, anche dagli stessi organi promulgatori, che non valorizzano la qualità e l’importanza dell’installazione di valvole e ripartitori sui singoli corpi scaldanti di ogni unità immobiliare.
L’approccio all’esecuzione di questo intervento, per evitare che l’impegno economico necessario alla sua realizzazione sia fine a se stesso, deve essere affrontato considerando alcuni aspetti importanti di carattere economico, pratico e comportamentale, tutti legati tra loro.
L’aspetto economico dell'intervento, proprio perché non trascurabile, deve essere valutato nella sua interezza, assicurando che l’azienda interpellata fornisca garanzie in termini di:
:: Corretta progettazione;
:: Corretta installazione;
:: Corretto dimensionamento delle pompe a portata variabile;
:: Assistenza diretta all’utente per il corretto utilizzo delle apparecchiature installate;
:: Responsabilità postuma all’installazione;
:: Capacità progettuale operativa per identificare e risolvere gli eventuali problemi conseguenti.
Un approccio concreto alla questione renderà quindi necessario:
:: Richiedere l’offerta ad un'azienda qualificata, dotata di capacità tecnica e progettuale al proprio interno, che abbia realizzato nel tempo questa tipologia di interventi e che, soprattutto, li gestisca direttamente;
:: Attribuire alla società che ha effettuato il lavoro di adeguamento (Terzo Responsabile) la responsabilità dell’impianto per almeno due annualità, questo consentirà al condomino di avere un unico interlocutore, quindi estrema chiarezza in termini di responsabilità, e all’azienda di monitorare per un periodo sufficientemente lungo il corretto funzionamento di tutto l’impianto.
Ma sarà anche di estrema importanza che il gestore dell'impianto, oltre alle capacità di cui sopra, sia anche in grado di fornire sicurezza nel tempo e che, per capacità, esperienza e serietà, possa:
:: Consolidare la consapevolezza da parte di tutti i condomini che l’installazione delle valvole termostatiche ai radiatori consentirà un bilanciamento dell’impianto, un risparmio generalizzato dei consumi di materia prima e, grazie alle pompe a comando variabile, un risparmio nei consumi elettricità;
:: Divulgare e promuovere il corretto utilizzo delle valvole tra i condomini utile a conseguire un risparmio, anche suggerendo interventi che migliorino il risparmio energetico complessivo nell’unità immobiliare.
L’ assemblea dovrà tenere conto di questi aspetti per poter investire il proprio denaro e non meramente “spenderlo”.

(c) Mascherpa Tecnologie Gestionali s.r.l. - P.IVA 01728580349 - Tutti i diritti riservati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo